*IT-RADIO* DIGITAL

IQ8JQ-R Modulo Digitale

IQ8JQ-R Modulo Digitale

All’interno della conferenza Echolink IT-RADIO è connesso il nodo echolink IQ8JQ-R interconnesso ad un modulo digitale denominato *IT-RADIO* DIGITAL *IT-RADIO*. E’ la prima conferenza Echolink Italiana ad incorporare un vero e proprio sistema ufficiale digitale con un TG DMR BM dedicato (TG22481 AMRS Gruppo www.amrsgruppo.it).

Trattasi di un Sistema ufficiale inteso come rete Radioamatoriale digitale  (BM DMR TG22481/YSF REFLECTOR(it-radio)92361/Wires-X ROOM ITALY-I8-CIN (EX IT-RADIO) 47331). Una rete di interconnessioni dirette tra sistema Analogico e quello Digitale con un ottima qualità audio. A tal proposito, si ringrazia tutto lo Staff “BRANDMEISTER” ad aver assegnato un TG Sperimentale 22481 (AMRS Gruppo) dedicato esclusivamente per le sperimentazioni analogico & Digitali (https://wiki.brandmeister.network/index.php/Italy).

*IT-RADIO* DIGITAL (Nodo Echolink IQ8JQ-R connesso su Conferenza IT-RADIO) è composto da:

un proprio YSF Reflector (it-radio) con numero 92361 (cercare nella lista andare giù dopo XLX) interconnesso al BM_LNK-ND (BM TG 22481) ed alla ROOM Wires-X ITALY-I8-CIN ( ex IT-RADIO) con numero 47331.

Da https://it.wikipedia.org/wiki/Echolink

EchoLink è un software gratuito per radioamatori, che permette loro di comunicare via radio con altri radioamatori. Utilizzando parzialmente la tecnologia internet VoIP e parzialmente le radiofrequenze. Il software è stato concepito e realizzato da Jonathan Taylor, radioamatore con callsign K1RFD.

Il sistema rende possibile connessioni tra radioamatori in tutto il globo. In sostanza, fa la stessa cosa di un normale programma VoIP che in più può collegare stazioni di ricetrasmettitori radio. Questo rende possibile collegare con delle piccole radio portatili, e di bassa potenza, stazioni che si trovano molto distanti tra loro.

 

Esempio di funzionamento di Echolink

Un ponte ripetitore RF viene collegato ad un PC equipaggiato con Echolink. Questo è un “nodo”, che riceve quindi il segnale RF inviato al ripetitore da un qualunque trasmittente. Questo segnale viene digitalizzato, e lo invia tramite VoIP ad un altro nodo, che riceve il segnale VoIP, e lo trasmette dal proprio ripetitore locale. Il segnale, dunque, tra due ipotetici radioamatori, è in radiofrequenza dalla trasmittente fino al ripetitore con Echolink, e torna ad essere in radiofrequenza da quest’ultimo ripetitore fino alla radio che riceve.

Tutti i nodi presenti in Echolink hanno un numero assegnato dal sistema stesso. Questi possono essere composti come un vero e proprio numero di telefono da una qualsiasi radio con tastiera DTMF.

Ovviamente è possibile usare il programma anche da un PC ad un altro, senza apparecchi radio, come accade con altri software VoIP. Tuttavia per poter utilizzare il sistema è necessario che il proprio nominativo radioamatoriale sia validato. Perchè  essendo ad uso esclusivo dei radioamatori si vuole essere certi che gli utilizzatori siano debitamente autorizzati.

 

error: Content is protected !!